Itinerario museale

I musei di Brescia

Sono quattro i Civici Musei attualmente visitabili a Brescia: santa Giulia - Museo della Città, (in via Musei)la pinacoteca Tosio-Martinengo (in via Martinengo da Barco), il Museo delle Armi Antiche e il Museo del Risorgimento in Castello.

1 - Pinacoteca Tosio-Martinengo

La Civica Pinacoteca Tosio-Martinengo ha sede nel palazzo Martinengo. Nasce dalla riunione delle collezioni che il conte Paolo Tosio e il conte Leopardo Martinengo avevano donato alla città. Racconta la storia dell’arte bresciana dal dal trecento al settecento. Spiccano due opere di Raffaello e i quadri della grande stagione rinascimentale bresciana con Foppa e i successivi Moretto, Romanino e Savoldo che con la loro “pittura della realtà” influenzarono i modi di Caravaggio. Notevole anche la collezione di opere di Giacomo Ceruti, il “Pitocchetto”, che a Brescia acquistò la sua fama nel dipingere poveri e straccioni.

2 - Santa Giulia - Museo della Città

Ha sede nello storico monastero di santa Giulia, e in circa undicimila reperti, divisi in sei sezioni, disposte nei tre chiostri e nelle tre chiese dell'ex-monastero, racconta la storia di Brescia dalla protostoria fino alle collezioni ottocentesche. Tra i tesori custoditi ricordiamo la Vittoria Alata, statua romana (forse greca) in bronzo alta circa due metri; le teste degli imperatori in bronzo dorato; la croce di Desiderio; il dittico di Boezio, la lipsanoteca.Il percorso museale è arricchito dalla visita alle Domus dell'Ortaglia, le due domus romane delle "Fontane" e di "Dioniso" che costituiscono una delle più grandi aree archeologiche che si possono visitare nel centro di una città all'interno di un museo.

3 - Museo del Risorgimento

Il Civico Museo del Risorgimento, si trova all’interno del Castello di Brescia, nel Grande Miglio. E’ uno dei più importanti d’Italia: la collezione è costituita da documenti, pervenuti da lasciti, donazioni e acquisti, che costituiscono il suggestivo racconto dell'epoca risorgimentale, fino al 1870, organizzati in due grandi saloni espositivi. Si passa dall'ultimo periodo della dominazione veneta a Brescia (seconda metà del Settecento), alla Repubblica Bresciana, al periodo Napoleonico, alle guerre di Indipendenza, alle Dieci Giornate di Brescia, nonchè alla spedizione dei Mille e all'epoca zanardelliana.

4 - Museo delle Armi Antiche

Il Civico Museo delle Armi Antiche “Luigi Marzoli”, ha sede nel trecentesco Mastio Visconteo all’interno del castello di Brescia. Al suo interno si trovano anche i ruderi dell’antico tempio romano che campeggiava sulla sommità del colle Cidneo. Il museo espone circa 600 pezzi tra armature armi bianche e da fuoco dal XIV al XVIII secolo. Pregevole è la collezione di armi da fuoco bresciane, famose in tutta europa.

Offerte per i visitatori
Camera doppia Comfort
Camera doppia Comfort
Doppia Matrimoniale/Letti separati uso singola 85€
Doppia Matrimoniale/Letti separati 105 €

Parcheggio interno gratuito. E’ possibile pranzare o cenare presso il nostro ristorante interno.

Camera singola Standard
Camera singola Standard
Pernottamento e prima colazione 60€
Pernottamento e pensione completa 90 €

Parcheggio interno gratuito. E’ possibile pranzare o cenare presso il nostro ristorante interno.

Camera doppia Superior
Camera doppia Superior
Doppia Matrimoniale/Letti Separati 125€
Doppia Matrimoniale/Letti Separati uso singola 100€

Parcheggio interno gratuito. E’ possibile pranzare o cenare presso il nostro ristorante interno.